Errante

È un errante viaggiatore questo mio pensiero.
Ha navigato attraverso nuvole e solcato moltissimi mari e percorso strade e affrontato curve impervie, illuminando con i fari le linee delle sue mani.
E ogni sosta aveva un suo gusto, unico, quando il mio errare da marinaio viaggiatore, mi ha ridestato in taverne e porti che sapevano come donarmi conforto.
E ogni luce dentro ogni casa era un letto caldo e braccia morbide e sospiri nel buio della stanza.
Dopo, ogni altra mattina, aveva un sapore mai ascoltato prima.

 

Da “Echi, memorie e confessioni” di Giuseppe Iacolino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...