Dicembre

Non puoi negare la magia, se nonostante il freddo nelle ossa respiri l’ultima brezza.

Vivi in una emorragica speranza che non riesce a guarire e questi ultimi giri sono solo un valzer, la fine di qualcosa che non finisce ancora.

Ed è già un altro conto alla rovescia, un’altra canzone, un fuoco che scalda e bagliori nell’oscurità di un cielo di dicembre.

La maledetta attesa.

Tetti bianchi ascoltano già i nuovi rumori, ma questo non fermerà il sapore che provi, durante l’amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...