Eccoti

Quegli indispensabili tratti di indefinibile quanto immotivata malinconia.
Quando digerivi momenti di silenzio, di pensieri, di vuoto.
E se fosse davvero tutto finto e fasullo, cosa faremmo. Se fossimo i fantocci senza fili di noi stessi, succubi e infinitesimali paradossi di ciò che vorremmo essere, ce la faremmo lo stesso?
Mordi, adesso, la disperata e inconscia esigenza di aggrapparti a qualcosa. Ma non serve a nulla la speranza se la consapevolezza vince.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...