Svegliami

Non c’è malizia nel mio rimandare. È istintivo, come il posponi del telefono sul comodino della mia inutile esistenza.

Il richiamo cadenzato per qualcosa che so di dover volere, ma che rimando per godere ancora un po’ della mia inerte staticità.

E non lo vedi, non riesci a sentirlo.

Perché è dolce questo arrancare nel buio per dirti aspetta, per non destarmi dal sogno, per tornare ad illudermi ancora.

 

Foto di Federica Orlati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...