Sulle labbra

Abbiamo intrecciato le nostre dita e unito insieme palmi sudati, figli di un calore segreto. Qualcosa da non dire, da non sapere.

E quanti orgasmi e lacrime e visi corrucciati.

Ed è ovvio pensare di non pensarci, come lo è provare a riprovarci.

Immobili, occhi negli occhi, ad assaporare attimi vissuti e necessariamente dimenticati, per la negligenza del nostro stomaco.

E nonostante tutto, comunque, sorridi.

 

DA “ECHI, MEMORIE E CONFESSIONI” DI GIUSEPPE IACOLINO

6 risposte a "Sulle labbra"

      1. wwayne ha detto:

        Se ti va, poi fammi sapere come l’hai trovato. Se invece non dovessi più sentirti, per me avertelo fatto scoprire è già una grande soddisfazione. Grazie a te per la risposta! 🙂

        Mi piace

      2. wwayne ha detto:

        I racconti sono la mia forma narrativa preferita, quindi leggerò con molto piacere quelli che hai pubblicato su WordPress. Spero di risentirti presto, sul mio blog o sul tuo! 🙂

        Mi piace

Rispondi a wwayne Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...